Inaugurazione della Mostra Fotografica “Silea presenta: il volo acrobatico in formazione”

Eravamo davvero in tanti venerdì 15 settembre a partecipare alla Cerimonia di Alzabandiera ed all’Inaugurazione della Mostra Fotografica “Silea presenta: il volo acrobatico in formazione”. 

Erano presenti rappresentanze delle associazioni combattentistiche, Carabinieri, rappresentanti del 51° Stormo dell’Aeronautica Militare, il Consiglio Comunale dei Ragazzi e la Giunta comunale di Silea con il Sindaco Rossella Cendron che ringraziamo per avere voluto ospitare la nostra mostra a Silea. 

La mostra fotografica creata dal nostro club e presentata per la prima volta a Treviso ha avuto un grande successo, tale da renderla itinerante presentarla in varie località.

Le fotografie delle pattuglie acrobatiche “Tigri Bianche” e “Frecce Tricolori” vi aspettano fino al 24 settembre al Centro Tamai.

QUANDO
– venerdì 22 settembre dalle 14.30 alle 19.30;
– sabato 23 e domenica 24 settembre 2023, dalle 10.30 alle 19.30

Galleria fotografica

Video

L’ultimo volo del Comandante Alessandro Pettarin

Il mondo del volo e delle Frecce Tricolori ha perso uno dei suoi piloti più anziani, il Comandante Alessandro Pettarin, nato a Farra d’Isonzo il 28 novembre 1933.

Era entrato nelle Frecce Tricolori nel 1966 ed è stato uno dei piloti della Pattuglia come gregario destro fino al 1972.

Congedatosi dall’Aeronautica Militare, divenne pilota di linea con l’Alitalia.

Ha poi gestito l’azienda vitivinicola nel suo paese d’origine con tanta passione.

I funerali si sono svolti il 26 luglio a Farra d’Isonzo dove l’hanno salutato, oltre ai tanti amici e compaesani, anche alcuni dei suoi ex colleghi piloti e specialisti dell’Aeronautica Militare.

Inaugurazione della mostra fotografica “Venzone presenta: il volo acrobatico in formazione”

Nella bellissima cornice del borgo Venzone, provincia di Udine, presso il palazzo Orgnani Martina si é tenuta ieri la inaugurazione della mostra fotografica “Venzone presenta: il Volo Acrobatico in formazione” curata dal Club Frecce Tricolori n° 2 Treviso alla presenza del Sindaco Amedeo Pascolo, del Vicesindaco Stefano di Bernardo e dell’assessore alla cultura Marilisa Bellina che ringrazio personalmente per la opportunità dataci e la squisita ospitalità. 

Presente in rappresentanza delle Frecce Tricolori il 1° lgt. Paolo Bellina oltre ad altri appartenenti alla Pattuglia nativi di questo stupendo paese che vi consiglio di visitare. 

Grazie anche per la presenza in rappresentanza dei club Frecce Tricolori friulani, tra cui gli amici di Codroipo e di Cividale. Un grazie anche a Fiorella Civitan ed Alessandra Grosso del nostro club per il supporto in loco ed infine a Franco del club Frecce Tricolori di Codroipo per averci fatto da squisito cicerone. 

La mostra rimarrà aperta fino il 6 agosto, tutti i giorni con orario continuato dalle 10.00 alle 18.00 con ingresso gratuito.

Apertura nostra sede nel mese di giugno

Questo mese per ponte del 2 giugno e la nostra partecipazione alla manifestazione di Pratica di Mare, non riusciremo sempre ad esser in sede. Per questo motivo, ci troverete solo sabato 10 e 24, dalle 10 alle 12.

Sarà occasione per tutti i nostri soci di ritirare la nuova brochure che potete vedere qui in digitale.

Dona il tuo 5 per mille al nostro club

Il Cinque per Mille è la quota dell’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) che i contribuenti decidono di destinare a quegli enti che svolgono attività socialmente rilevanti. La scelta viene fatta compilando il modello 730-1 in fase di Dichiarazione dei Redditi (assieme al Modello 730).
Il 5×1000 è dunque la quota di imposta a cui lo Stato rinuncia per destinarla ad organizzazioni no-profit e altri enti. Se non si effettua la scelta, tale quota resterà allo Stato.

Anche senza fare la dichiarazione dei redditi puoi donare il tuo 5×1000 perché i contribuenti che non devono presentare la dichiarazione possono scegliere di destinare l’otto, il cinque e il due per mille dell’IRPEF utilizzando l’apposita scheda qui linkata.
Donaci il tuo 5 per mille e ci darai una mano nell’organizzazione delle attività.

Per farlo basterà apporre la propria firma ed aggiungere il codice fiscali della nostra associazione nello spazio “Sostegno del volontariato, delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale delle associazioni di promozione sociale, delle associazioni di promozione sociale, delle associazioni e fondazioni” dei modelli 730, CUD e PF (persone fisiche).

Model Piave 2023

Un weekend carico di emozioni quello appena trascorso, il nostro Club è stato ospite degli amici di Modellismo Salgareda all’evento Model Piave 2023 che si è tenuto alla ex Filanda a Santa Lucia di Piave. Un weekend in cui oltre ad ammirare bellissimi modelli riprodotti con una fedeltà tale da farli sembrare veri è stato il momento per conoscere nuovi amici appassionati come noi del mondo dell’aviazione.

Eravamo presenti con il nostro gazebo, con alcuni pannelli fotografici della mostra “Treviso presenta il volo acrobatico in formazione” ed anche grazie a Vittorio  con dei favolosi modelli volanti del MB339 e del F104 di grandi dimensioni equipaggiati con vero e proprio motore a turbina che hanno creato una bellissima cornice sul palco delle premiazioni. 

La giornata di domenica è stata caratterizzata dalla consegna della tessera del Club da parte del nostro socio onorario Generale Pilota Giuseppe Frascella alla più giovane socia Aurora, cui diamo un caloroso benvenuto tra di noi.

Un grande grazie  ai nostri soci e membri del direttivo  che hanno animato il gazebo e resa possibile questa trasferta.  

Tra le foto, il modello del F104 con il casco originale del 22° gruppo del nostro amico pilota; foto di gruppo con presidente, vice presidente, consiglieri ed anche con il socio Fabio Crivellaro, papà di Aurora che ci ha dato una grandissima mano nel weekend, assiema a Davide Pizzo che ha illustrato ai presenti tutti i dettagli dei velivoli visti con gli occhi di un espertissimo pilota virtuale.

“Treviso presenta il volo acrobatico in formazione”: l’inaugurazione della mostra

Giovedì 17 Dicembre si è aperto il sipario sulla mostra fotografica organizzata dal nostro Club e intitolata “Treviso presenta il volo acrobatico in formazione”.

Dopo quasi tre anni di lavoro e due stop forzati legati alla situazione eccezionale che abbiamo vissuto ecco che finalmente tutto è pronto nella bellissima sede di Palazzo dei Trecento a Treviso per accogliere gli amici e gli appassionati del mondo dell’aviazione, e inaugurare la mostra fotografica che chiude gli event legati al trentennale del Club Frecce Tricolori 2 di Treviso. Il gruppo di persone guidate dal nostro Presidente Gabriele Chinaglia ha lavorato intensamente per un lungo periodo dare vita sia ad una bellissima mostra fotografica, come riportato dagli addetti al settore, che ad una inaugurazione che all’altezza della mostra stessa. Il Presidente Gabriele Chinaglia nel suo intervento ha voluto ringraziare tutti quanti a vario titolo hanno contribuito a rendere realtà un meraviglioso sogno, un regalo a tutto il mondo degli appassionati delle Frecce Tricolori.

Presenti in sala varie autorità, il Comune di Treviso che ha patrocinato la mostra era rappresentato dal Sindaco Mario Conte e dal Presidente del Consiglio Comunale Gen. Giancarlo Iannicelli che hanno dato il saluto e il benvenuto ai presenti, Anche il Comune di Silea era presente con il Sindaco Rossella Cendron, l’assessore alle politiche sociali Francesco Biasin, ed alla cena di inaugurazione era il Vice Sindaco Ylenia Canzian. All’inaugurazione era presente il Vice Prefetto di Treviso ed il comandante del Circolo Unificato dell’esercito Colonnello Andrea Rellini.

Tra gli ospiti e relatori spiccava la presenza dell’Aeronautica Militare con la presenza in rappresentanza del 313° Gruppo Addestramento Acrobatico Frecce Tricolori dei nuovi piloti appena arrivati in pattuglia, il Capitano Giovanni Morello, di Este ed il Capitano Luca Pozzani di Monza alla loro prima uscita ufficiale ed anche al loro primo ciak davanti alle telecamere accompagnati dal responsabile dell’ufficio pubbliche relazioni Maggiore Riccardo Chiapolino assistito dal Maresciallo Massimiliano Cocca. Anche il 51° Stormo era ufficialmente rappresentato dal Maggiore Giulio Zanlungo trevigiano ed ex appartenente alle Frecce Tricolori. Altra importantissima figura tra i relatori il Generale Giulio Mainini Presidente Nazionale della Associazione Arma Aeronautica.

Tra i tantissimi ospiti presenti appartenenti al mondo della Aeronautica Militare vi erano il Colonnello Alberto Moretti, ex comandante PAN, il Tenente Colonnello Fabio Martin, trevigiano ed ex pilota PAN, il Maggiore Mattia Bortoluzzi che per molti anni ha avuto il ruolo di Leader del rombetto delle Frecce Tricolori, il Colonnello Assenzio Gaddoni trevigiano pilota di FIAT G 91 PAN ed ultimo ma non per importanza il nostro socio onorario Generale Giuseppe Frascella, trevigiano pilota di F104 al 51° Stormo di Istrana.

Il mondo della acrobazia civile era rappresentato dal socio del nostro Club Fabio Iannaccone della Pattuglia dei Blue Voltige, pattuglia trevigiana cui era dedicata una sezione della mostra fotografica che ha raccontato la storia della prima pattuglia acrobatica civile su motoalianti. Con lui Ivan Prizzon, altro pilota della stessa pattuglia e Daniele Beltrame crew chief Giancarlo Zanardo patron della Fondazione Jonathan era presente in sala assieme ad altri piloti. L’amico e pluricampione Andrea Pesenato, nostro socio onorario non poteva mancare ed anche i Club Frecce Tricolori amici erano presenti, il Club 110 di Romano di Ezzelino e il 91° Club di Noale assieme all’ex Presidente del 1° Club Frecce Tricolori di Pieve di Soligo Remigio Villanova. Il mondo della cultura aeronautica in sala era presente con lo storico Roberto Bassi e l’autore del blog “Storia delle Frecce Tricolori”, Claudio Pisu.

Presenti in sala anche molti degli autori degli stupendi scatti in mostra: Vito Cecchetto, art director della mostra era in buona compagnia assiema a Andrea Scomparin, Elena Barsottelli, Franco Foglia, Michele Bonfante, Roberto Bassi ed il maestro Renato Casaro
Ovviamente non potevano mancare alla inaugurazione i nostri sponsor, i giornalisti tra cui Fabio Mason che ha presentato la cerimonia, i nostri amici soci ed il direttivo al completo della nostra associazione, Club Frecce Tricolori N.2 di Treviso guidato dal Presidente Gabriele Chinaglia, dal Vice Presidente Domenico Berlingieri e dai consiglieri Fiorella Civitan, Francesca Romana Frascella, Alessandro Covis, Sergio Dettori, Leone Favero e Michele Cescon.

Alla fine della cerimonia di inaugurazione un lungo applauso ha sottolineato il taglio del nastro inaugurale e solo in quel momento abbiamo pensato: missione compiuta!

Decolla la mostra sulle Frecce Tricolori

A Palazzo dei Trecento (Treviso), fino al 27 novembre 2022

di Silvia Boscariol, da qualbuonvento.it, 18 novembre 2022 [ fonte ]

Uno storico palazzo per una storica istituzione: eredi delle gloriose pattuglie acrobatiche del passato, dal 1961 (anno di nascita) le Frecce Tricolori sono l’espressione più spettacolare dell’Aeronautica Militare italiana. Con 10 velivoli in formazione è la pattuglia acrobatica più numerosa e prestigiosa al mondo.

Orgoglio tutto italiano, come emerso ieri sera all’inaugurazione della mostra fotografica “Treviso presenta il volo acrobatico in formazione”: un percorso espositivo che racconta storia e passione di piloti e appassionati attraverso immagini professionali ad alto impatto emotivo.

Presenti al taglio del nastro il Club Frecce Tricolori N.2 Treviso, ideatore della mostra, con il suo Presidente Gabriele Chinaglia, curatore della mostra che ha presentato con evidente passione ed emozione. Naturalmente presente una rappresentanza dell’Aeronautica Militare, che si appresta a festeggiare i suoi 100 anni (1923-2023). Tra gli ospiti, Renato Casaro, uno dei più importanti, influenti e innovativi cartellonisti cinematografici italiani, autore della locandina celebrativa dei (primi) 60 anni delle Frecce Tricolori (1961-2021) che sta girando per le strade del trevigiano proprio in questi giorni in maxi formato su un supporto messo a disposizione da Dema Pubblicità. Oltre all’attività promozionale, Dema Pubblicità, per la passione del suo titolare, Nello Mazzer, si è offerta di contribuire alla realizzazione della mostra con la stampa delle immagini in alta qualità.

Ha partecipato all’evento inaugurale anche il sindaco di Treviso Mario Conte, sottolineando il rapporto storico – che emerge anche da alcune sezioni della mostra – tra il mondo del volo acrobatico collettivo e la Città di Treviso, la quale, dopo la mostra, aspetta entusiasta il sorvolo della pattuglia acrobatica nazionale nell’anno nuovo. La provincia di Treviso vanta due aeroporti che sono sede di reparti storici dell’Aeronautica Militare, oltre a varie aviosuperfici base di importanti collezioni storiche o di pattuglie acrobatiche civili che sono un bel vivaio di giovani piloti. Presente alla mostra con una sezione dedicata Blue Vortige, un team nato proprio a Treviso nel 2000 che ha ricevuto importantissimi riconoscimenti per le numerose manifestazioni aeree svolte, anno dopo anno, sia in Italia che all’estero.

Per le Frecce Tricolori, era presente lo speaker portavoce, il Maggiore Riccardo Chiapolino, e i due nuovi piloti entrati quest’anno a far parte del simbolo dell’aviazione italiana, il Capitano Giovanni Morello di Este (PD) e il Capitano Luca Pozzani di Agrate Brianza (MB).

Ora, quando alzeremo gli occhi al cielo e vedremo la scia tricolore, sapremo chi c’è dentro quei velivoli: nomi, volti, voci…; grazie a questa mostra, sapremo un po’ più della loro storia, del loro lavoro, della loro passione. E sapremo che dietro quelle manifestazioni che incantano c’è una grande squadra, composta da più di 100 persone che operano in sintonia, come un corpo unico, non lasciando nulla al caso.

La mostra è visitabile tutti i giorni il mattino dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e il pomeriggio dalle ore 14:30 alle ore 18:30 fino a domenica 27 novembre; l’ingresso è gratuito.

Tutto il fascino del volo aereo a Treviso

A Palazzo dei Trecento sta per arrivare la grande mostra fotografia sulle Frecce Tricolori

di Silvia Boscariol, da qualbuonvento.it, 15 novembre 2022 [ fonte ]

Manca sempre meno all’apertura della mostra, che ci solleverà da terra per restituirci uno sguardo altrodall’alto.

“Treviso presenta il volo Acrobatico in formazione” è una rassegna fotografica allestita negli spazi di Palazzo dei Trecento a Treviso, capace di rendere tutta la bellezza e la poesia del volo acrobatico collettivo attraverso immagini professionali di alto impatto emotivo che ci faranno conoscere la pattuglia acrobatica più prestigiosa al mondo: le Frecce Tricolori, orgoglio tutto italiano.

La mostra – visitabile dal 17 al 27 novembre con ingresso gratuito – nasce per pura passione: quella del Club Frecce Tricolori N.2 Treviso unita a quella del titolare di Dema Pubblicità, Nello Mazzer, che ha collaborato fattivamente alla realizzazione della mostra offrendosi di stampare tutte le immagini che compongono il percorso espositivo.

Il signor Mazzer ci racconta come ha preso parte all’iniziativa: «Da appassionato di aereonautica e aviazione cercavo un aereo che fosse in vendita, anche un aereo delle Frecce Tricolori dismesso, da sistemare e collocare sopra il tetto della mia azienda; così, circa due anni fa, mi sono rivolto a una mia vecchia conoscenza, Giancarlo Zanardo, che è il pilota dello splendido triplano rosso della prima guerra mondiale (Fokker Dr. I), il quale mi ha messo in contatto con il presidente del Club Frecce Tricolori N.2 Treviso, Gabriele Chinaglia. Mi ha detto che si sarebbe interessato al mio aereo e che mi avrebbe fatto sapere. In quell’occasione mi ha accennato al suo desiderio di fare una mostra per i 30 anni del Club di Treviso, che è il secondo Club d’Italia. Gli ho dato la mia massima disponibilità, e, quando è stato il momento, abbiamo ripreso i contatti per organizzare la mostra che ora sta per essere inaugurata. Ho dato la mia adesione per input emozionale logicamente – sottolinea Mazzer – perché, se uno è appassionato a una cosa, la porta avanti e dà una mano anche agli altri. È quello che la maggior parte delle persone fa o dovrebbe fare quando è parte di una comunità: cercare di unire le forze e aiutarsi».

Quando gli chiediamo se sia soddisfatto del lavoro svolto, afferma: «Se pensiamo al periodo storico che stiamo vivendo, molto difficoltoso anche sul piano economico, siamo felici di quel che è stato fatto. Non abbiamo trovato grossi sponsor, perché tutti sono abbastanza bloccati e concentrati sulle cose quotidiane della propria azienda e non ci sono abbastanza risorse da destinare ad altri eventi, ma siamo riusciti comunque a trovare dei sostenitori. Noi, da parte nostra, siamo onorati di partecipare a un così grande evento e siamo soddisfatti del risultato: le varie fotografie in mostra sono molto importanti perché le hanno fatte i migliori fotografi professionisti che collaborano con l’aeronautica, e noi siamo onorati di averle date alle stampe». L’azienda si sta inoltre impegnando a fare per la mostra quel che sa fare meglio: pubblicità. In particolare, ha deciso di destinare all’evento un nuovo mezzo pubblicitario, acquisito di recente: «Con l’occasione della mostra presentiamo il nostro nuovo mezzo – spiega il titolare –: una maxi mobile bifacciale 8×10 metri che da oggi porta sulle strade più trafficate del coneglianese, e poi verso Villorba e Treviso, la presentazione della mostra su grande scala».

Perché andare a vedere la mostra? «Se uno è appassionato sicuramente andrà a vedere la mostra, non serve dir niente – afferma il sig. Nello, entusiasta – chi non è appassionato dovrebbe andare a vederla per immergersi in quello che è il mondo del volo che porta sensazioni di libertà, di serenità…, e anche per vedere il mondo dall’alto: quando io volo e sono in aria vedo le cose da un’altra prospettiva, che è molto, molto più bella, perché non si vede una cosa o poche cose ma se ne vedono tante e si può spaziare integralmente sulla nostra terra… Uno può andare a vedere la mostra per tutte queste emozioni – conclude Mazzer – e anche per conoscere le Frecce Tricolori, che sono un mito e le più invidiate al mondo: a livello professionale, infatti, sono la pattuglia migliore, e non lo diciamo perché è italiana, ma perché è proprio così!». La mostra ce ne darà prova.

Treviso presenta il volo Acrobatico in formazione

Club Frecce Tricolori N°2 Treviso con Blue Vortige porta nelle sale di Palazzo dei Trecento (Treviso) tutto il fascino del volo aereo… Dal 17 al 27 novembre 2022.

da qualbuonvento.it, 10 novembre 2022 [ fonte ]

Come nascono le Frecce Tricolori? Cosa c’è dietro quelle manifestazioni aeree che incantano? Qual è il segreto della buona riuscita di ogni volo della formazione?

“Treviso presenta il volo Acrobatico in formazione” intende proprio rispondere alla nostra curiosità, perché, si sa, attorno alle Frecce Tricolori c’è tutto il cuore di un Paese che batte, il nostro. 

Sta per arrivare a Palazzo dei Trecento di Treviso una grande mostra fotografica che rappresenta storia e passione di piloti e appassionati, in un percorso che, dalle origini fino ai nostri giorni, ci farà conoscere le Frecce Tricolori e tutta la squadra, composta da più di 100 persone, che opera in sintonia, come un corpo unico. L’esposizione giunge al termine della loro 62esima stagione e in procinto dei festeggiamenti per i 100 anni dell’Aeronautica Militare che si protrarranno per tutto il 2023. 

“Treviso presenta il volo Acrobatico in formazione” è organizzata dall’associazione Club Frecce Tricolori N.2 Treviso in stretta collaborazione con Blue Vortige, un team che ha ricevuto importantissimi riconoscimenti per le numerose manifestazioni aeree svolte, anno dopo anno, sia in Italia che all’estero. Conosciuta anche come “pattuglia danzante di motoalianti d’epoca” per la grazia e l’eleganza del suo programma di volo, Blue Vortige nasce a Treviso nel 2000 con base operativa presso l’aviosuperficie Grave di Papadopoli “Campo Jonathan”, a ridosso del fiume Piave. In mostra ci sarà anche una raccolta di immagini, tra le più significative, dei loro air show.

Il Club Frecce Tricolori N.2 Treviso A.P.S è un’associazione formata da persone che hanno in comune la passione per il mondo dell’Aeronautica e sono sostenitori della Pattuglia Acrobatica Nazionale, dalla quale sono ufficialmente riconosciuti assieme ad altri 136 Club sparsi in tutto il mondo che raccolgono sostenitori appassionati delle Frecce Tricolori.

«“Treviso presenta il volo Acrobatico in formazione” vuole raccontare con scatti di alto impatto emotivo e provenienti da collezioni fotografiche o da archivi ufficiali la bellezza e la poesia del volo acrobatico collettivo – spiega il curatore della mostra, Gabriele Chinaglia, Presidente Club Frecce Tricolori N.2 Treviso – La mostra fotografica è dedicata sia ai numerosissimi appassionati sia a chi per la prima volta si accosta al mondo del volo». E sottolinea: «Fulcro di questa mostra è il rapporto esistente tra la Città di Treviso ed il mondo del volo acrobatico collettivo, un rapporto che nasce molti anni orsono e che si rinnova grazie alla presenza nel territorio della nostra provincia di due aeroporti, sede di reparti storici dell’Aeronautica Militare e di varie aviosuperfici base di importanti collezioni storiche o di pattuglie acrobatiche civili; non solo, molti piloti e specialisti hanno prestato servizio nel 2° Stormo di Treviso S. Angelo o nel 51° Stormo di Istrana (sede della prima Pattuglia Acrobatica nata nella provincia di Treviso, Le Tigri Bianche) prima di entrare nella Pattuglia Acrobatica Nazionale Frecce Tricolori».

Il Comune di Treviso è naturalmente coinvolto nell’organizzazione della mostra, che è stata realizzata anche con il supporto di alcuni sponsor locali: Dema Pubblicità, Istituto Tecnologico Trasporti e Logistica Conduzione del Mezzo Aereo, Basso Design, Le Manzane, LCA Grafiche, Artigiana Legno.

“Treviso presenta il volo Acrobatico in formazione” è visitabile dal 17 al 27 novembre a Palazzo dei Trecento di Treviso, con ingresso gratuito.